FAQ RUC

 

 

Che cos’è il Ruc?

Il Registro unico dei controlli, istituito con la legge regionale n. 19/2011, è un archivio informatizzato integrato nel Sistema informativo agricolo regionale (SIAR) e interconnesso con l’Anagrafe Regionale delle aziende agricole che raccoglie, per ciascuna impresa, i dati identificativi tratti dall’anagrafe, l’elenco dei controlli effettuati, l’indicazione dell’Amministrazione e i dati dell’agente preposto al controllo, data e tipologia di controllo effettuato, procedimento amministrativo a cui è connesso, scheda o verbale di controllo ed i relativi esiti, oltre all’eventuale programmazione di visite in loco.


Cosa contiene il Ruc?

Le attività di verifica da inserire nel Ruc sono tutte quelle che riguardano il rispetto di norme di carattere ambientale e sanitario, le prescrizioni, gli impegni e gli obblighi dell’impresa in caso di aiuti, premi e contributi regionali, nazionali o comunitari o in caso di regolazione dei mercati, certificazione delle produzioni, oltre alle verifiche che riguardano  profilassi e tutela fitosanitaria, sicurezza alimentare e protezione ambientale.

Inoltre, a seguito della sottoscrizione di accordi di collaborazione e interscambio con altre amministrazioni pubbliche, sarà possibile implementare il Ruc con dati riferiti ad adempimenti previsti dalla disciplina vigente.

Amministrazioni coinvolte?

Il Ruc è implementato con informazioni sui controlli in possesso della Regione, di Agrea, dei Servizi Territoriali Agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia-Romagna, delle Unioni di Comuni e, dopo l’adozione di appositi protocolli operativi, di ARPAE e delle ASL. Naturalmente ciascuna Amministrazione è responsabile della correttezza delle operazioni di controllo eseguite e della corrispondenza tra i dati e i documenti posseduti e quelli inseriti nel Ruc.

Quali sono i vantaggi?

Le amministrazioni si avvalgono, nei procedimenti di rispettiva competenza, delle risultanze dei controlli riportati nel Ruc.

A livello di pianificazione le amministrazioni consultano il Ruc prima dell’effettuazione di ogni controllo in loco per verificare se già sono stati effettuati controlli comparabili o per concordare, se già programmato da altre amministrazioni un controllo presso la stessa azienda, l’effettuazione di un controllo integrato, ferma restando la piena titolarità delle amministrazioni medesime.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/10/29 10:10:00 GMT+1 ultima modifica 2019-02-20T15:38:46+01:00

Non hai trovato quello che cerchi?