Settore ammasso privato formaggi: sospesa la presentazione di nuove domande per l’aiuto

Sospesa la presentazione di nuove domande per l’aiuto all’ammasso privato formaggi

Comunichiamo agli utenti interessati che, al momento, non risulta possibile la presentazione di nuove domande per l’aiuto all’ammasso privato di taluni formaggi previsti dal Reg. delegato (UE) n. 2020/591.

Alla luce dei quantitativi  di formaggi immessi in ammasso nel periodo 7-10 maggio 2020 (tonn. 18.231,56 totale Italia), con riferimento alla nota n. 2224 del 5 maggio 2020 del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali nella quale è stabilito che “le quantità relative alle domande presentate il giorno del superamento saranno ridotte in proporzione”, i quantitativi ammissibili pervenuti in data 7 maggio 2020 saranno pagati per intero, con gli importi fissati all’articolo 4, del Reg. UE n. 2020/591, mentre i quantitativi ammissibili pervenuti in data 8 maggio 2020 saranno pagati attraverso una riduzione in proporzione; i relativi importi saranno comunicati non appena le istruttorie da parte degli Organismi pagatori competenti saranno concluse (Circ. Agea n. 32463 del 12/05/2020 (pdf238.81 KB)).

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/13 10:10:56 GMT+1 ultima modifica 2020-05-13T10:10:56+01:00

Non hai trovato quello che cerchi?