FAQ pagamenti

 

 

Come faccio a sapere se Agrea ha già effettuato il pagamento del mio contributo?

Per conoscere lo stato di avanzamento della tua pratica di pagamento del contributo, puoi consultare il servizio online Dov’è la mia pratica oppure contattare via email l'ufficio Relazioni con il pubblico (Urp) di Agrea, all'indirizzo agreaurp@regione.emilia-romagna.it.         

Se l'Organismo delegato mi ha comunicato di aver trasmesso ad Agrea l'atto di liquidazione della mia domanda di contributo, verrò pagato subito?

    Il contributo non verrà pagato subito perchè la procedura prevede diversi passaggi, tutti interni ad Agrea:

    • una fase di istruttoria, di competenza del Servizio tecnico e di autorizzazione, che adotta l'atto di nulla osta,
    • una fase di verifica della presenza di eventuali posizioni debitorie a carico del beneficiario, di competenza dell'Unità di Contabilizzazione,
    • e un'ultima fase, di competenza dell'Unità Esecuzione pagamenti, che accerta la disponibilità di cassa e dà ordine al cassiere di pagare.

    Agrea mi avverte dell'avvenuto pagamento del mio contributo?

    Sì, Agrea invia ai beneficiari del contributo un avviso di avvenuto pagamento, tramite posta elettronica ordinaria ovvero, in assenza, posta elettronica certificata (PEC). L'avviso riporta indicati: il numero e la data del pagamento, il tipo e il numero della domanda di contributo, l'importo autorizzato, eventuali recuperi di debiti e l’Iban su cui è stato disposto il pagamento.

    Cosa devo fare per avere un duplicato dell'avviso di pagamento?

    Per avere un duplicato dell'avviso di pagamento puoi telefonare all'ufficio Esecuzione pagamenti di Agrea (Tel. 051 527.4925-4931), tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 13.00.

    In che modo Agrea paga il contributo?

    I pagamenti sono versati esclusivamente sul conto corrente bancario o postale intestato al richiedente. Ti invitiamo a consultare anche la pagina di questo portale Come avviene il pagamento?

    Non è ammesso il pagamento su libretti postali, è ammesso invece il pagamento su carte prepagate collegate ad un IBAN, fermo restando che è responsabilità del beneficiario ricevente il pagamento verificare il plafond di giacenza globale o per singola operazione associato alla carta in uso.

    Voglio richiedere il bonifico bancario/postale, quali informazioni devo fornire a chi mi compila la domanda?

    L’IBAN facilmente e correttamente riportato sugli estratti conto che la banca invia almeno trimestralmente.
    Attenzione! Il beneficiario della domanda deve risultare intestatario del conto corrente in questione.

    Ho cambiato istituto di credito/è variato il mio domicilio. Cosa devo fare?

    E' necessario comunicare tempestivamente qualunque variazione alla propria Organizzazione professionale, che provvederà ai necessari aggiornamenti nell'Anagrafe regionale delle aziende agricole.

    In caso di decesso del beneficiario del contributo quali documenti occorrono per dare la possibilità agli eredi di ricevere il contributo?

    E' necessario comunicare all'Organizzazione professionale e/o direttamente all'Organismo delegato competente per territorio l'avvenimento. Sarà loro cura, consultando la pagina Riemissione pagamenti di questo sito web informare gli eredi della documentazione necessaria da presentare.

    Cosa è necessario fare se il pagamento è stato accreditato su un c/c bancario estinto?

    Attraverso una reportistica contenuta sul sito web di Agrea, l'Organismo delegato e/o l'Organizzazione professionale è informato giornalmente sui pagamenti non andati a buon fine. Sarà loro cura attivarsi per recuperare i dati necessari per consentire ad Agrea, nel più breve tempo, la riemissione del pagamento. Anche il beneficiario può attivare l’organizzazione professionale (Caa) quando dall’avviso di pagamento ricevuto, si accorge che l’accredito è stato effettuato su un conto nel frattempo estinto.

    Mi è stato corrisposto il pagamento relativo alla mia domanda di contributo, ma l'importo che mi è stato erogato, secondo i miei calcoli, non è corretto. A chi mi devo rivolgere? 

    E' necessario rivolgersi all'Amministrazione competente per territorio o al Centro di assistenza agricola - Caa al quale si è conferito mandato.

    Che cosa può comportare un ritardo nel pagamento della mia domanda di aiuto?

    In genere ciò deriva da eventuali anomalie, più o meno gravi, che possono essere riscontrate sulla domanda e che comportano un aggravio di tempo a chi è coinvolto nell’istruttoria.

     

    Azioni sul documento

    pubblicato il 2013/06/19 23:00:00 GMT+1 ultima modifica 2019-04-23T09:15:59+01:00

    Non hai trovato quello che cerchi?