Predisposizione del piano colturale grafico e conseguente Domanda unica: indicazioni

Indicazioni preliminari per la predisposizione del Piano colturale grafico e della conseguente Domanda unica
Predisposizione del piano colturale grafico e conseguente Domanda unica: indicazioni

Foto di Fabrizio Dell'Aquila, Diateca Agricoltura, Regione Emilia-Romagna

 

Il Piano colturale grafico, dopo la migrazione ad una nuova piattaforma informatica (sempre comunque all’interno del Sistema operativo pratiche - Sop) non può più essere interamente compilato all’interno dello stesso Sop, ma presuppone una preliminare attività di definizione grafica delle consistenze aziendali (i terreni) all’interno dell’Anagrafe delle aziende agricole.

Per “definizione della consistenza grafica” intendiamo un’attività (da svolgere appunto graficamente, sulla base delle ortofoto di campo) finalizzata a:

  • definire i confini dell’azienda (o semplicemente confermarli qualora la poligonatura e le superfici proposte dal programma risultino corrette), procedendo al taglio di porzioni di territorio se necessario (ad esempio, nel caso di particelle condivise oppure quando si vogliano escludere elementi inclusi per errore nella superficie eleggibile come strade, fabbricati, ecc.);
  • identificare i cosiddetti usi stabili del territorio (coltivazioni arboree, EFA);
  • proporre variazioni al macrouso di un terreno se codificato erroneamente dal sistema, la cosiddetta "istanza di riesame" (ad esempio: modificare il macrouso di un appezzamento da seminativo a coltura arborea ecc.).

Come noto, l’accesso in scrittura/modifica dati all’Anagrafe regionale delle aziende agricole è ad oggi consentito ai soli Centri di assistenza agricola - CAA (oltre alla pubbliche amministrazioni abilitate a queste attività per finalità istituzionali) e non ai soggetti privati. I beneficiari che auto-compilano le proprie domande tramite il Sop devono richiedere lo svolgimento dell'attività di definizione delle consistenze grafiche aziendali al CAA detentore del proprio fascicolo aziendale.

Questa attività è obbligatoria per tutti: una volta definita e consolidata la consistenza, gli utenti potranno poi richiamare (oppure creare ex novo) il piano colturale a Sop, completandolo con i dati necessari (dettaglio colturale, dove necessario, e vari dati aggiuntivi da rendere in forma grafica oppure alfanumerica).
In questo modo il successivo passaggio alla domanda grafica sarà rapido, visto che si tratterà di importare il piano colturale come sopra definito, limitandosi ad abbinare i titoli e a richiedere eventuali premi aggiuntivi (art.52 del Reg. (UE) n. 1307/2013).

 

Precisiamo che alcuni beneficiari possono continuare a presentare il piano colturale in modalità alfanumerica

  • quelli esenti dall’obbligo del greening per seminativo convenzionale minore di 10ha, che non devono richiedere premi accoppiati a superficie ex art.52 Reg. (UE) 1307/2013
  • coloro che aderiscono al regime dei piccoli agricoltori, presentando la relativa domanda semplificata (c.d. DUPA),

Per questi beneficiari, la successiva domanda grafica sarà basata su quanto consolidato nell’ambito delle consistenze grafiche territoriali come definite in anagrafe.

Agrea cercherà di mettere a disposizione i propri locali per incontri specificamente dedicati all’assistenza degli utenti auto-compilatori, per il completamento del piano colturale a Sop (una volta che sia stata definita la consistenza aziendale in anagrafe).

Per segnalare problemi o per richiedere chiarimenti o assistenza alla compilazione, vi invitiamo ad utilizzare l'indirizzo di posta elettronica agreaassistenzapcg@regione.emilia-romagna.it , dedicato al piano colturale grafico, indicando sempre il CUAA dell’azienda e, se già aperto, il numero del piano colturale.

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/04/2017 — ultima modifica 20/04/2017

AGREA Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura per l'Emilia-Romagna - (Cod. fiscale 912 150 603 76)

Largo Caduti del Lavoro 6, 40122 Bologna - tel. 051.527.4921-22 - fax 051.527.4910 - agrea@postacert.regione.emilia-romagna.it, agrea@regione.emilia-romagna.it

Ufficio Relazioni con il Pubblico AGREA: tel. 051 527.4940-4970, ​agreaurp@regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali